Parla con le versioni virtuali dei tuoi antenati: sarà la normalità entro il 2045.

Marius Ursache è un imprenditore romeno che sta mettendo a punto un software per poter comunicare con una persona defunta, con la quale interagire grazie ad un computer e a complessi algoritmi. 

La piattaforma utilizzerà milioni di dati della persona scomparsa raccolti nel corso della sua vita: e-mail, foto, post sui social media. 

Tutte informazioni che permetteranno di simulare il suo comportamento e riprodurre la sua personalità. 

I familiari così si potranno rivolgere all’avatar e perfino parlare con lui, ricordando per esempio un episodio vissuto insieme, fino a chiedere pareri e consigli. 

La squadra che lavora al progetto si avvale anche della consulenza di psicologi ed esperti. 

I responsabili affermano che già tra 18 mesi sarà possibile una versione pronta per il test con il pubblico. 

Potresti trovarlo macabro, o interessante, ma l’idea di Marius è quella di risolvere dei problemi con il Digital preservando un ricordo delle persone care.

A presto,

Ph.

Argomenti: Futuro Digitale