Vacanze in realtà aumentata: sarà la normalità entro il 2045.

Rilassati in maniera intelligente. 

E se non servisse più prendere un aereo per andare a rilassarsi ai caraibi? 

Sarebbe fantastico poter mettere un visore o degli occhiali per sentirsi direttamente e istantaneamente in Vacanza.

A parte gli scherzi sembra che entro il 2045 i visori e la realtà aumentata saranno parte della nostra quotidianità. 

Già negli ultimi anni sono stati fatti enormi passi avanti per quanto riguarda l’educazione con queste tecnologie e sono già in via di sviluppo miglioramenti che le porteranno ad essere la normalità nelle nostre vite. 

In qualunque momento sarà normale indossare un visore per essere catapultati in un altro posto del mondo o dell’universo e si potrà interagire quasi come se fossimo realmente lì. 

È molto probabile che tu non abbia mai provato la realtà virtuale e se lo hai fatto è stato, però, con una tecnologia ancora acerba, ma grazie agli studi degli ultimi anni questi visori potranno realmente essere degli strumenti di estrema utilità, oltre che di intrattenimento.

Saranno sempre più piccoli e diventeranno un vero e proprio assistente ed ausilio sia a livello personale che per il business. 

Wallmart ad esempio usa già questa tecnologia per formare i propri dipendenti: https://www.gdoweek.it/realta-virtuale-formazione-personale-walmart/

A presto,
Ph.

Argomenti: Futuro Digitale